Arrestato per truffa vertice di Eolo

Il legale rappresentante di Eolo, internet service provider operante su scala nazionale con sede a Busto Arsizio (Varese), è stato arrestato dalla Guardia di Finanza con l'accusa di truffa ai danni dello Stato pluriaggravata, furto di radiofrequenze non autorizzate pluriaggravato e turbata libertà dell'esercizio di un'industria o di un commercio. Secondo le indagini delle fiamme gialle, coordinate dalla Procura di Busto Arsizio, la società provider avrebbe fornito illegittimamente al pubblico servizi di connessione "internet veloce" tramite tecnologia wireless, occupando frequenze non ancora assegnate dal Ministero dello Sviluppo Economico, guadagnando illecitamente 3,5 milioni di euro (sequestrati dalla Finanza dai conti societari). Indagati per gli stessi reati altri cinque manager e la società stessa.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castellazzo Novarese

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...